Novità

Molti vendono prodotti, noi forniamo soluzioni semplici ed efficaci

Il componente “ARIES” inserito nell’impianto combinato tipo è costituito da due tubi coassiali e posto sempre in posizione verticale con la sezione di ingresso del fluido caldo rivolta verso l’alto. Il componente presenta due sezioni di ingresso nella parte bassa ricavate sul mantello e quattro sezioni di uscita nella parte alta. Sulla testa, infine, una sezione di ingresso del fluido caldo direttamente nel tubo interno.

Il componente funziona da stabilizzatore, da scambiatore di calore esterno dapprima a superficie e poi a miscela: il fluido caldo proveniente dall’accumulo o dalla caldaia, attraversa il tubo interno in rame, dall’alto verso il basso, cedendo parte del calore al fluido che attraversa in controcorrente la superficie esterna; giunto nella parte bassa del tubo interno il fluido fuoriesce dallo stesso e si miscela con il fluido freddo di ritorno dalle zone riscaldate ed insieme risalgono all’interno del mantello.
Nella parte alta questa portata di fluido oramai caldo si divide: parte imbocca le sezioni di uscita per la mandata alle zone e parte ritorna nel serbatoio o in caldaia, a seconda della fonte utilizzata.

La Ditta Fabrizi Andrea con la collaborazione della ditta Tortolani Fabio e con l’ausilio del suo brevetto innovativo (distributore –miscelatore Aries) e nuovi componenti e’ riuscita a realizzare e mettere a punto innovativi impianti solare termici, per l’integrazione al riscaldamento radiante, a radiatori, con ottimi risultati.Questa innovazione ha permesso un maggiore sfruttamento dell’energia solare rispetto agli impianti comunemente realizzati. L’impianto solare così realizzato, integrato con una moderna caldaia a condensazione alimentante un impianto radiante a pavimento in rame (di nostra concezione) ha permesso di ottenere maggiore confort climatico con notevoli risparmi di combustibile. Questa innovazione si differenzia dagli impianti solari comunemente realizzati per un maggior sfruttamento dell’energia solare anche e soprattutto nei mesi più freddi.
Inoltre questo magnifico brevetto può essere installato in tutte le tipologie di impianti, alimentati da caldaia a gas, biomassa, pellet e termocamino, avendo una maggiore resa sul rendimento e una maggiore riduzione dei consumi di combustibile con notevoli risparmi economici.